Torna alla
Home Page

Stemma

Comune
Villa Carcina

[Immagini e Itinerari]
[Itinerari]
[I sentieri]
[La pista ciclabile]
[Mountain Bike]
[Galleria fotografica]
[Immagini Storiche]
sentiero 376

Sito Ufficiale del Comune di Villa Carcina - Via XX Settembre 2 - Villa Carcina (BS)
CF: 00351640172 - P.IVA: 00556800985 - Tel. 030 8984.301 Fax 030 8984.306

SENTIERO N. 376
dalla localitÓ Pendezza in Pregno fino al Monte Palosso

Quota di Partenza: 240m
Quota di Arrivo: 1158m
Dislivello: 918m
Tempi di percorrenza: 3,10h
DifficoltÓ: agevole
Periodo consigliato: tutto l'anno 
Tempi e altezze intermedie: Zignone 515m, 0,45h; localitÓ Soc 570m, 1,10h; Carpen 1080m, 2,50h.

Note e caratteristiche del sentiero:
Il sentiero si trova sul versante est del fiume Mella e con gli altri che si intrecciano in questa parte della valle, termina il tragitto sul Monte Palosso che costituisce la vetta pi¨ alta di questo settore dell'arco montuoso della corona prealpina della bassa Vai Trompia. .

A monte del torrente Pregno, in via Pendezza, parte sulla destra la carreggiabile che giunge, con una notevole pendenza in localitÓ Zignone. ╚ tra le localitÓ situate sui nostri sentieri quella che presenta maggior pregi di richiamo, non solo artistico per la presenza di una chiesetta, ma anche mitologico e leggendario. Da Zignone, proseguendo lungo una comoda mulattiera si raggiunge localitÓ Soc, da dove si diparte sulla destra uno dei sentieri del gruppo antincendio. L'itinerario del sentiero prosegue lungo la dorsale nord del Monte Palosso prospicente la valle di Lumezzane. Pi¨ avanti, il sentiero passa in prossimitÓ di due stupendi e maestosi faggi plurisecolari. Prosegue quindi fino a raggiungere la spianata in localitÓ Carpen dove Ŕ possibile vedere un classico esempio di appostamento fisso per caccia. Seguendo il sentiero sý raggiunge la cima Palosso in localitÓ Can¨, dove, nel 1915, si trovava piazzata una batteria di cannoni che costituivano l'ultima linea difensiva per Brescia e pianura. Dalla vetta del Palosso, in circostanze atmosferiche particolar- mente favorevoli Ŕ possibile scorgere, il Morite Rosa e il Bernina.

 


TRATTO DA “ITINERARI ESCURSIONISTICI”, pubblicazione del 1993 a cura dell’amministrazione Comunale – Assessorato allo sport

Hanno collaborato all’opera la sottosezione Cai di Villa Carcina, il Gruppo Volontari Agroforestale, Giacomo Salvi, Francesco Bevilacqua. Stesura e redazione, Evaristo Bodini.