Sito Ufficiale del Comune di Villa Carcina

Sito Ufficiale del Comune di Villa Carcina - Via XX Settembre nr. 2 - Villa Carcina (BS) CF: 00351640172 - P.IVA: 00556800985
Tel. 030 8984.301 Fax 030 8984.306 Email certificata (PEC): comunevillacarcina@legal.intred.it
Voi siete qui: Home
  • Decrease font size
  • Default font size
  • Increase font size
"campanili" di Cailina e di Carcina

 

Il "campanile" non è solo la torre che ospita le campane della Parrocchia.

Il campanile ebbe anche un valore simbolico che fece riconoscere in esso un'intera comunità.

Da un lato chiamava a raccolta i fedeli per le principali funzioni religiose, dall'altro svolgeva anche una funzione civile, di allerta per eventuali pericoli o, più semplicemente, di convocazione per civiche adunanze. Del Campanile della frazione di Villa abbiamo già parlato nel Villa Carcina Informa di Settembre 2013. Vediamo ora anche la storia dei campanili di Cailina e di Carcina.

Il più antico è quello di Cailina, di chiara origine medievale, e che si suppone sia contemporaneo alla chiesa di S.Michele, di cui si hanno notizie certe fin dal 1295. Naturalmente tale antica chiesa aveva un aspetto ben diverso da quella che attualmente possiamo ammirare: la chiesa fu infatti ampiamente rivista ed ampliata fra il 1635 e il 1648, e in seguito largamente ristrutturata nel corso degli anni '50 del secolo scorso.

Del Campanile di Carcina si hanno invece informazioni certe risalenti al XVIII secolo.
Se la posa della prima pietra della nuova Parrocchiale si registrò nel 1739, il campanile iniziò a configurarsi nel 1763. Pochi anni e si sa per certo che la torre risultava già attiva e in funziona, tanto che nel 1773 si pensò di aggiungere una terza campana. Nel 1792 la torre venne anche dotata di un orologio e nel 1825 raggiunse ben 5 campane, che permisero anche la realizzazione di concerti campanari.

Infine non vanno comunque dimenticati, seppur di minori dimensioni, i campanili attigui alle chiese di S.Rocco in monte a Carcina, di S.Lorenzo e S.Antonio a Cogozzo, di S.Antonio a Pregno, di S.Rocco in monte a Villa e di S.Teresa d'avila sul dosso di Zignone.

Per approfondimenti è possibile consultare il volume “Villa Carcina, dimore nel tempo” di Rossana Prestini, edito dall'Amministrazione Comunale nel 1990, disponibile in prestito presso la Biblioteca Comunale.

 

Notizie dal Comune